Novità

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35

NATURA MERAVIGLIOSA LE PERGAMENE PREGIATE DEL MUSEO DI STORIA NATURALE DI PARIGI A cura di Pascale Hertel e Michelle Lenoir, Rizzoli editore

18/12/2018

Pubblicato in collaborazione con il Museo di storia naturale di Parigi, Natura meravigliosa, Rizzoli illustrati, e' un elegante volume a tiratura limitata che raccoglie una selezione di 800 “velini” conservati presso il museo. Nel volume i velini sono riprodotti in altissima qualita' e sono accompagnati da testi critici dei maggiori esperti del settore. Impreziosiscono ulteriormente il volume un elegante cofanetto e una scatola con maniglia. La collezione di velini del Museo di storia naturale di Parigi – quasi 7000 guazzi e acquerelli raffiguranti fiori, piante rare e animali – e' un patrimonio dalla valenza artistica e scientifica. La creazione di questa cospicua raccolta risale al periodo in cui l’osservazione e la descrizione costituivano le basi delle scienze naturali. Le copie sono esaurite e una e' nella nostra libreria. 29 x 37,7 cm 624 pp. 800 tavole a colori Cartonato con sovraccoperta e cofanetto, scatola illustrata con maniglia Tiratura limitata e numerata 299,00 euro

QUADERNI CARTILIA

17/12/2018

Un quaderno per i tuoi pensieri, ecco qualche proposta di CARTILIA.

"I TACCHINI NON RINGRAZIANO" di Andrea Camilleri, Salani editore

16/12/2018

 

Lo zoo personale di Andrea Camilleri è fatto di animali e di storie che entreranno nella nostra vita per sempre. Cani, gatti, cardellini, ma anche volpi, serpenti e tigri sono descritti come portatori di uno spirito ricco di amore e di intelligenza, molto più complesso e profondo di quanto pensiamo. Ciascuno di loro sembra comprendere la logica degli uomini, che di volta in volta sfrutta a suo favore o prova a sconfiggere con varie strategie, sempre vincenti: dalla dignità dei tacchini al canto riconoscente di un cardellino, dall’astuzia di un lepro alla commovente compostezza di un gatto innamorato, dalla mite bellezza di una capra alla puntualità discreta di un serpente. Allo stesso tempo Camilleri ci ricorda che forse il mondo è diventato troppo brutto perché la bellezza degli animali abbia diritto a esistere. Ogni storia ci lascia con la consapevolezza dolceamara di tutto quello che rischiamo di perdere, ma anche con la quieta fiducia che sia ancora possibile un mondo in cui convivere e rispettarsi, con l’ausilio di un po’ di buon senso e di umorismo.