Giovani Lettori

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48

"NOI RAGAZZE SENZA PAURA" di Daniela Palumbo, Piemme Vortici

29/12/2017

Una lettura grintosa e che da da riflettere. Scienziate, giornaliste, maestre, rivoluzionarie: donne italiane molto diverse tra loro, ma tutte indipendenti, fuori dagli schemi, coraggiose. Note, meno note o sconosciute, le ragazze che hanno ispirato le otto storie di questo libro un giorno hanno guardato in faccia le loro paure e hanno detto "no". A volte pagando un prezzo altissimo, a volte semplicemente scegliendo di vivere la propria vita così come desideravano. Il loro gesto ha rotto con il passato, abbattuto muri, scardinato pregiudizi e, soprattutto, tracciato la strada per il più grande sogno di ogni uomo a venire: la libertà. Questo libro aiuterà i ragazzi e le ragazze a capire quanto sia importante la parola DIGNITA' a non farsi calpestare con la violenza o con i giudizi e percorrere la strada che si è scelti screscendo con curiosità e senza dimenticare chi ci ha preceduto, seminare la memoria è un compito degli adulti e Daniela Palumbo la ha fatto egregiamente.

Arriva la befana, ai nostri bambini regaliamo storie..città...mostri da inventare, lasciando volare la loro fantasia e muovere tutte e 10 le dita.

29/12/2017

Ci aiuterà in questo Fabrizio Silei con L'INVENTASTORIE. L'inventastorie è una vera propria macchina della fantasia per inventare storie. Dopo aver letto i quattro racconti creati con l'inventastorie, il gioco sarà subito chiaro a genitori, insegnanti e bambini, pronti ad inventare insieme migliaia di storie diverse. L'INVENTACITTA' Immaginare la città perfetta: piena di alberi o circondata dal mare o ai piedi di una montagna, oppure in cima a una nuvola o, ancora, sul cono di un gelato gigantesco. Partendo dall’albo illustrato guida i lettori all’utilizzo del kit contenente le fustelle dalle quali staccare le sagome degli elementi della città (case, ponti, grattacieli ecc…), con lo scopo di creare tantissime ambientazioni diverse, grazie anche ai tanti suggerimenti pratici che vengono forniti in appendice al libro. Ognuno, associando e colorando i vari elementi a piacere, potrà così costruire le proprie città e i propri paesaggi ideali, inventando e raccontando le tante storie che vi prenderanno vita. L'INVENTAMOSTRI Un libro gioco dove il bambino narratore e creatore diventa il protagonista della sua storia dando vita a splendide e artistiche creazioni. Un simpatico scienziato extraterrestre ti ha chiesto di aiutarlo a costruire con lui un mostro veramente terribile. Dopo aver letto la sua storia in un bellissimo albo, potrai introdurti nel suo laboratorio e, fra robots spaziali e mondi alieni, costruire migliaia di coloratissimi e artistici mostri, per ognuno dei quali potrai divertirti ad inventare una storia e raccontare i poteri e le caratteristiche che possiede

"STORIA DI UNA VOLPE" di Fabrizio Silei, Einaudi Ragazzi editore

27/12/2017

Ci sono storie che sembrano fatte apposta per essere raccontate a un ragazzino o a una ragazzina seduti di fronte al fuoco, o prima che si addormentino al calduccio sotto le coperte. Le fiabe di una volta erano così, capaci di affabularci sera dopo sera e di farci sussultare. Il ragazzo e la volpe è una di queste storie: una fiaba di ieri per i bambini di oggi. Una storia dove le volpi, i venti, la natura parlano fra loro, le streghe e i briganti sono reali e concreti, e libertà, amicizia e rispetto della natura sono valori da comprendere e da perseguire con ogni mezzo. Un nonno racconta a un nipote nella casa silenziosa ai piedi della montagna, fumando la sua pipa di schiuma. Racconta di un ragazzino e di Petra, la volpe che ha catturato. I due esseri dagli occhi verdi attraversano montagne incontaminate insieme al grosso Bista, lo sciocco del paese. In poveri paesi vendono la paura e la speranza con il loro grande spettacolo, quello del terribile Volpaio che tenendo lontano le volpi scaccia la miseria, la disgrazia e la malattia dalla casa degli uomini. Tutto sembra andar bene fino a che non arrivano in città: vengono rapiti dai briganti, venduti alle streghe, resi schiavi nel cuore dell’inferno. Ma come in ogni fiaba che si rispetti alla discesa corrisponde sempre una risalita, e alla fine si torna a casa mutati e cresciuti. Una storia intensa e appassionante in cui la poesia della natura si fonde con l’avventura per parlare di libertà, amicizia e rispetto. La data a chiusira del libro dice 26 dicembre e io l'ho letto proprio in questa data, ma tutti i giorni sono buoni per immergersi in questo libro che è una poesia.